Pedalando nella campagna Emiliana e Veneta sino al delta del Po

IT-IE05- CHIOGGIA-CÀTIEPOLO-VOLANO-POMPOSA- COMACCHIO-ARGENTA-FERRARA-ADRIA-CHIOGGIACHIOGGIA FERRARA CHIOGGIA . KM. 316,009 GIORNI – 8 NOTTI – 7 GIORNI IN BICI

 

DESCRIZIONE IE05

Livello difficoltà:  Semplice, adatto alle famiglie.

Il tour è possibile con partenze da Chioggia, Ferrara e Volano/Pompsa. Durante il percorso potrete poi ammirare le bellezze del Delta del Po, con i suoi bellissimi paesaggi naturalistici, e potrete fare l’esperienza di un  escursione con le Hidrobike e visitare gli allevamenti delle ostriche rosa. il bosco della Mesola, l’abazzia di Pomposa, e Comacchio conoiscuta come la piccola Venezia, proseguendo per Ferrara le delizie degli Estensi del Verginese e bel Riguardo. Prosegui poi per adria Esplora i suoi siti archeologici e visita il Museo Archeologico Nazionale. prosegui poi per chioggia ove termina il vostro tour.

1° GIORNO: CHIOGGIA (B.B)

Arrivo a Chioggia e sistemazione in Hotel alle ore 18.00 circa, incontro col nostro referente, consegna delle biciclette e delle informazioni sull’ itinerario scelto. (cena libera) e pernottamento in Hotel/B&B

2° GIORNO: (H.B) CHIOGGIA – CÀ TIEPOLO KM. 47,00

Giorno – Chioggia – Cà Tiepolo (M.P)
Prima colazione in struttura e partenza. L’inizio del percorso che attraversa il Delta del Po non potrebbe essere migliore. La storia del Delta è profondamente legata a Venezia che ne ha disegnato i contorni con una gigantesca opera di ingegneria idraulica: il Taglio di Porto Viro. Chioggia, detta anche la piccola Venezia, ha una stupenda ciclabile che costeggia la laguna del Lusenzo, che rappresenta il primo tratto del nostro itinerario e vi condurrà fino a Sottomarina prima e Brondolo poi. Merita una particolare attenzione il passaggio sul fiume Brenta che bisogna fare passando sul ponte della SS Romea, subito dopo si svolta a destra e si segue il canal di valle Po Brondolo, fino a raggiungere l’Adige. Anche in questo caso si attraversa il fiume sulla SS Romea e una volta passati si prende la Destra Adige in direzione della foce, una pista ciclabile che si seguirà fino ad incontrare la Via delle Valli. Qui iniziano dodici chilometri di straordinaria bellezza, il tracciato corre in mezzo a lagune e valli da pesca che vi porteranno ad incontrare il Po di Levante, alla foce del quale si trova il traghetto che permette di arrivare a Porto Levante. Cena e pernottamento.

Esperienza in hidrobike - Inside Emilia Romagna

4° GIORNO: ESPERIENZA – ALLA SOPERTA DEGLI ORTI MARE

Arrivando a Barricata nel primo pomeriggio. Si potra effettuare un escursione in bicicletta agli orti di mare. questa e’ un esperienza unica, pedalando sull’acqua con le biciclette appositamente attrezzate. su richiesta potreste assaggiare la famosa ostrica d’oro. E’ richiesta la prenotazione.

3° GIORNO: (H.B) CÀ TIEPOLO – VOLANO/POMPOSA KM. 44,00

3°Giorno – Porto Levante – Volano/Pomposa (M.P)
Dopo la colazione si riparte in sella alla bici. A Porto Levante inizia il tratto della Via delle Valli sud, che correndo sull’argine che separa la laguna dalle valli da pesca arriva a Ca’ Tiepolo attraverso due diversi percorsi. Giunti a Scanarello, un pugno di case a ridosso del Po di Maistra, si può prendere la strada che porta a Boccasette oppure quella che porta a Ca’ Venier in entrambi i casi pedalando sull’argine del Po di Maistra si arriva al ponte che attraversa il Po di Venezia e che porta sull’Isola della Donzella. Scesi dal ponte si prosegue sulla ciclabile fino a raggiungere prima Ca’ Mello, piccola frazione di Porto Tolle e poi sulla Sacca degli Scardovari, con la splendida strada panoramica che la costeggia.
Andando verso sud si trovano in rapida successione Santa Giulia, dopo il primo ponte di barche Gorino Sullam e prima dell’altro ponte in chiatte Gorino Veneto. Una volta arrivati in Emilia si prosegue sull’argine del Po di Goro fino al paese omonimo, si pedala attorno al caratteristico porto e prendendo la strada che costeggia la Sacca di Goro, si attraversa il Gran Bosco della Mesola, si arriva a Volano/Pomposa. Sistemazione in hotel/agriturismo, cena e pernottamento.

4° GIORNO: (H.B) POMPOSA/VOLANO – COMACCHIO KM. 37,00

Colazione in struttura e partenza. Dall’Abbazia di Pomposa si prosegue per Volano, percorrendo strade a bassa densità di traffico attraverso le zone bonificate della Valle Giralda, lungo il percorso si possono ammirare l’Oasi di Canneviè, la Torre della Finanza sull’argine del Po di Volano e arrivare infine al Lido di Volano, il più a nord dei Lidi di Comacchio circondato dalla foce del Po di Volano, dalla Sacca di Goro e da una graziosa pineta. Si prende la ciclabile che attraversa la Riserva Naturale Pineta di Volano e conduce fino al Lido delle Nazioni. Da qui si prosegue verso i lidi di Pomposa e Scacchi fino a raggiungere Porto Garibaldi, uno dei porti più importanti del Nord Adriatico con la sua flotta di pescherecci per la pesca del pesce azzurro. Qui si può degustare o acquistare ottimo pesce fresco. Grazie al ferry-boat per bici e pedoni nel porto-canale si raggiunge il Lido degli Estensi e da lì ci si dirige verso le Valli di Comacchio percorrendo un tratto stradale e poi una ciclabile. Non può mancare la sosta per una vista panoramica dalla torretta sul canaleLogonovo e, lungo il percorso, circondati dall’acqua di Valle Fattibello e delle Saline, lo spettacolo offerto dal volo di numerosissimi fenicotteri e di altri uccelli prima di arrivare a Comacchio. Cena e pernottamento in Hotel/Agriturismo

5° GIORNO: (H.B) COMACCHIO – ARGENTA KM. 47,00

Prima colazione in Hotel/agriturismo e partenza per Comacchio. Durante la mattinata visita del centro storico di Comacchio, ricco di chiese ma soprattutto il suo unico Trepponti, un ponte pentarco seicentesco che ricorda dei trascorsi lagunari della città. Consigliata, la visita del Duomo di San Cassiano e il Loggiato dei Cappuccini che conduce alla Chiesa di Santa Maria in Aula Regia e al Museo della Manifattura dei Marinati, l’antica fabbrica della famosa anguilla marinata. Al termine si prosegue per Argenta costeggiando le Valli di Comacchio e imboccando la strada sull’Argine Agosta e attraversando le Valli bonificate del Mezzano fino a collegarsi alla ciclabile del Fiume Reno oppure raggiungendo direttamente Argenta seguendo strade poco trafficate. Cena e pernottamento in Hotel/Agriturismo

6° GIORNO: (H.B) ARGENTA – FERRARA KM. 41,00

Prima colazione in Hotel/agriturismo. Nei pressi di Argenta, cittadina rasa al suolo dagli alleati nella Seconda Guerra Mondiale, è d’obbligo la visita all’esterno della antica Pieve di San Giorgio e le Valli, paludi d’acqua dolce con scopi di bonifica e il bosco planiziale limitrofo. Qui è possibile praticare il birdwatching e visitare due particolari musei, il Museo storico-naturalistico delle Valli d’Argenta e il Museo della Bo-nifica. A questo percorrendo parte di pista ciclabile e parte di strada, che costeggiano il Po di Primaro, si raggiunge Ferrara per le ore 18,00. Riconsegna della bicicletta, della borsa e del casco. 

7° GIORNO: (B.B) FERRARA – ADRIA KM. 41,00

Dopo la prima colazione la mattinata è dedicata alla visita della città ed ai suoi principali monumenti. Nel primo pomeriggio partenza verso Adria. Si percorre la ciclabile sino a Francolino e poi si prosegue sulla Destra Po sino a Ro Ferrarese, dove si attraversa il Ponte sul Po per raggiungere Polesella, sulla sponda veneta. Proseguendo sulla sinistra Po, l’itinerario corre sulla strada arginale che segue il grande fiume, dalla quale si domina il paesaggio sia verso il Po sia verso le campagne che gli stanno accanto. Si prosegue fino a Papozze o Bottrighe e da lì in breve si raggiunge la città di Adria. Visita del centro storico e sistemazione nelle stanze. Cena libera e pernottamento in hotel. 

8° GIORNO: (B.B) ADRIA – CHIOGGIA KM. 41,00

Dopo la colazione si parte verso il Parco del Delta e Chioggia. Pedalando sulle sponde del Canal Bianco: l’idrovia Padana si arriva a Cavanella Po. Da qui ci si dirige verso Loreo col suo grazioso centro che merita una sosta prima di proseguire sullo sterrato che costeggia il canal di valle Po Brondolo, verso Rosolina fino ad incontrare l’Adige. Si attraversa il fiume passando sul ponte della SS Romea e poi si torna a costeggiare il canal di valle da Cavanella d’Adige fino al Brenta. Anche in questo caso si torna sulla SS Romea per l’attraversamento del fiume e ci si immette subito dopo sulla strada che porta a Brondolo e Sottomarina. L’ultimo tratto del percorso è rappresentato dalla meravigliosa ciclabile che costeggia la laguna del Lusenzo che vi condurrà fino al centro storico di Chioggia. Cena libera e pernottamento in hotel. 

9° GIORNO: (B.B) CHIOGGIA

1° Colazione in hotel e fine servizi.

Quota di partecipazione

Individuale: € 1175,00 per persona
Minimo 2 persone

Famiglia (2 adulti + ragazzo 6/11 anni): € 2615,00 
Family Plan Minimo 3 persone

Famiglia (2 adulti + 2 ragazzi 6/11 anni): € 2947,00 
Family Plan Minimo 4 persone

La quota include: 4 Notti in B&B 4 notti in mezza pensione, Bici, Borsa, Casco, trasporto Bagagli, Road book, personalizzato, Assicurazione medico bagaglio, Assistenza telefonica.

La quota non include: Bevande ai pasti, extra di natura personale, quanto non espressamente indicato alla voce la quota comprende.

Questo tour è organizzato da

<a href="http://catourism.eu" target="_blank">Ca Tourism</a>

Ca Tourism

Adriano Caselli

Sure, here is the translation: "Adriano is a professional who has been involved in incoming tourism in Emilia Romagna and Veneto since 1982. Thanks to his excellent knowledge of the territory and his ability to work as a team, he has created cycling itineraries in the Ferrara, Ravenna, and Chioggia triangle. He offers all the necessary services for a cycling holiday, including electric bike rentals, luggage transport, and accommodation in hotels, farmhouses, and bed and breakfasts. All itineraries are mapped, and a road-book is provided, allowing you to explore the territory freely and discover the natural beauty of the area. If you are passionate about cycle tourism and want to discover the beauty of Emilia Romagna and Veneto, Adriano is the right person for you!"