Da Ferrara al delta del Po e dalle Valli di Comacchio all’oasi di Argenta

IT-IE41 -DA FERRARA AL DELTA DEL PO E DALLE VALLI DI COMACCHIO ALL’OASI DI ARGENTAPEDALANDO TRA CULTURA E NATURA . KM. 325,6007 GIORNI – 6 NOTTI – 5 GIORNI IN BICI

 

DESCRIZIONE

Livello difficoltà:  Adatto a persone Allenate o con E-bike

Partendo da Ferrara, pedalerete alla scoperta delle delizie degli Estensi: il Belriguardo, il Verginese e il castello della Mesola, residenza di caccia degli Estensi. Attraverserete il delta del Po, confinando con il Veneto, percorrendo parte della via delle valli. Successivamente, rientrerete in Emilia e arriverete a Comacchio attraversando la pineta di Volano, dove potrete ammirare cervi e daini che vivono liberi. Continuando fino a Porto Garibaldi, seguirete la ciclabile delle valli che vi condurrà a Valle Foce per ammirare la Finestra dei fenicotteri. Infine, arriverete a Comacchio, conosciuta come la piccola Venezia. Costeggiando le valli di Comacchio, raggiungerete la ciclabile del fiume Reno che vi porterà ad Argenta, dove potrete ammirare l’oasi naturalistica di Campotto e Valle Santa. Nell’ultimo giorno, percorrerete parte della ciclabile lungo il fiume Reno e la strada provinciale fino a tornare a Ferrara, la meta finale del vostro tour.

1° GIORNO: FERRARA

Arrivo a Ferrara per le ore 18.00 ca. incontro con ns. referente, consegna delle biciclette, programma e materiale informativo,(cena libera) e pernottamento in Hotel/B&B

 2° GIORNO: FERRARA – POMPOSA/VOLANO KM. 77,00 / 85,00

Mattino visita libera della città medievale-rinascimentale, il castello, il duomo, Via delle Volte, le mura di cinta della città, la Palazzina Marfisa d’Este, il Palazzo dei Diamanti, il quartiere Ebraico con il museo e il cimitero, l’Orto Botanico e il parco Massari, Via delle Erbe e gli Orti biodinamici, la Basilica di San Giorgio Fuori le mura, la chiesa più antica della città. Dalla Basilica inizia il percorso ciclabile per raggiungere Pomposa/Volano. L’itinerario si snoda nelle campagne sino a Voghenza dove possiamo vedere la necropoli e la chiesa di San Leo. Si prosegue per la Delizia del Beriguardo e del Verginese. Arrivati a Rovereto, qui avrete 2 soluzioni: 1° proseguire per San Vito e visitare l’omonima Pieve chiesa che con quella di Argenta sono le più antiche di tutto il ferrarese per giungere ad Ostellato e visitare le Vallette di Ostellato di Km 14,500, 2° soluzione da Rovereto seguire per Medalna e poi per Migliarino KM. 6,600. il paese delle sette torri, pedalando tra campi coltivati lungo l’antico alveo del Po di Volano fino a Codigoro. Si suggerisce un’occhiata al Palazzo del Vescovo per poi continuare lungo la ciclabile fino all’Abbazia Benedettina di Pomposa dove primeggia il campanile ed in particolare la spiritualità della chiesa romanica, insieme agli altri edifici di epoche diverse. Pochi sanno che il monaco Guido d’Arezzo, durante la sua permanenza a Pomposa, codificò per primo la moderna struttura in note musicali. Esperienza – wine tasting (N.B Chiuso il lunedì) Da non perdere la degustazione dei vini delle Sabbie, accompagnati da prodotti tipici locali accuratamente scelti (a KM. 00) presso la cantina Corte Madonnina a due passi dall’Abbazia di Pomposa.

Cena e pernottamento in Hotel/Agriturismo

 3° GIORNO: (H.B) POMPOSA/VOLANO – SAN BASILIO – KM. 63,500

Prima colazione in Hotel e partenza per San Basilio, costeggiando l’oasi di Canneviè e raggiungendo il taglio della falce. Pedalando lungo la ciclabile che costeggia la parte sud del bosco della Mesola, si prosegue verso Goro con una breve sosta al piccolo porticciolo. Attraversando il centro di Goro lungo il fiume Po, si arriva a Gorino Ferrarese con la possibilità di pranzare in un ristorante tipico di pesce. Si riprende lungo il fiume Po fino al ponte di barche per passare a Gorino Sullam. Percorrendo la ciclabile delle Valli si arriva a Barricata, dove è possibile fare un’escursione in idrobike.( Obbligo di Prenotazione) Al termine dell’escursione si prosegue lungo la via delle valli fino alla ciclabile che costeggia il Po di Gocca, per poi seguire il Po di Goro e arrivare a San Basilio. Cena in ristorante tipico e pernottamento in agriturismo.

3° GIORNO: ESPERIENZA – ALLA SOPERTA DEGLI ORTI MARE

Arrivando a Barricata nel primo pomeriggio. Si potrà effettuare un escursione in bicicletta agli orti di mare. questa è un esperienza unica, pedalando sull’acqua con le biciclette appositamente attrezzate. su richiesta potreste assaggiare la famosa ostrica d’oro. E’ richiesta la prenotazione.

4° GIORNO: TAGLIO DI PO – COMACCHIO (M.P) KM. 70,00

Prima colazione e partenza per Comacchio. Seguendo la sinistra del fiume Po si arriva ad Ariano nel Polesine, si attraversa il ponte sul Po per raggiungere Ariano Ferrarese. Proseguendo sulla provinciale e poi sulla destra del fiume Po si arriva a Mesola, dove è possibile ammirare il castello-residenza estiva dei Duchi D’Este. Continuando verso Torre Abate nel bosco della Mesola, si fa una breve sosta per uno spuntino. Il percorso prosegue per Volano fino ad arrivare all’Oasi Canneviè (Oasi del Fai). Si continua verso il Lido di Volano attraverso la ciclabile nella riserva naturale della pineta di Volano fino al Lido delle Nazioni. Lungo il percorso è possibile ammirare le sculture in legno del Sig. Menegatti. Da Lido delle Nazioni, pedalando lungo il lungomare e poi sulla ciclabile, si arriva a Porto Garibaldi, rinomato per la pesca del pesce azzurro. Attraverso il traghetto per pedoni e biciclette si raggiunge il Lido Estensi, da cui si prosegue per le Valli di Comacchio. Lungo il percorso, è consigliata una sosta per ammirare la vista panoramica dalla torretta sul canale Logonovo e godersi lo spettacolo dei fenicotteri e altri uccelli nelle Valle Fattibello e Saline. Infine, si arriva alla città lagunare di Comacchio per la cena e il pernottamento in Hotel/Locanda

 5° GIORNO: COMACCHIO-ARGENTA. (M.P) KM. 63,00/72,00

Durante la mattinata si visita il centro storico di Comacchio, con i Trepponti, un ponte pentarco seicentesco che richiama i trascorsi lagunari della città. Si visita anche il Duomo di San Cassiano e il Loggiato dei Cappuccini che porta alla Chiesa di Santa Maria in Aula Regia e al Museo della Manifattura dei Marinati, l’antica fabbrica dell’anguilla marinata. Successivamente si prosegue per Argenta costeggiando le Valli di Comacchio e prendendo la strada sull’Argine Agosta, attraversando le Valli bonificate del Mezzano fino a collegarsi alla ciclabile del Fiume Reno o raggiungendo direttamente Argenta tramite strade poco trafficate della valle del Mezzano. La cena e il pernottamento avvengono in un Hotel/Agriturismo.

 6° GIORNO: ARGENTA-FERRARA. (B.B) KM. 51,00

Nei pressi di Argenta, cittadina rasa al suolo dagli alleati nella Seconda Guerra Mondiale, è d’obbligo la visita all’esterno dell’antica Pieve di San Giorgio e alle Valli, paludi d’acqua dolce con scopi di bonifica e al bosco planiziale limitrofo. Qui è possibile praticare birdwatching e visitare due particolari musei, il Museo storico-naturalistico delle Valli d’Argenta e il Museo della Bonifica. Percorrendo parte di pista ciclabile e parte di strada, che costeggiano il Po di Primaro, si raggiunge Ferrara entro le 18:00. Riconsegna della bicicletta, della borsa e del casco. Pernottamento in Hotel.

7° GIORNO: FERRARA. (B.B) FINE SERVIZI

1° Colazione in hotel e fine servizi.

Quota di partecipazione

€ 1047,00 per persona
Minimo 2 persone

La quota include: sistemazione in Agriturismo Hotel con trattamento di 2 notti in pernottamento e prima colazione  e 4 notti in  mezza pensione. Bicicletta, Casco, Borsa, Kit di riparazione, Trasporto bagagli, Road book, Assicurazione medica bagaglio. Assistenza telefonica, Trasferimento per il rientro al punto di partenza.

La quota non include: Bevande ai pasti, Extra di Natura personale, tassa di soggiorno e quanto non espressamente indicato alla voce la quota comprende.

Questo tour è organizzato da

<a href="http://catourism.eu" target="_blank">Ca Tourism</a>

Ca Tourism

Adriano Caselli

Sure, here is the translation: "Adriano is a professional who has been involved in incoming tourism in Emilia Romagna and Veneto since 1982. Thanks to his excellent knowledge of the territory and his ability to work as a team, he has created cycling itineraries in the Ferrara, Ravenna, and Chioggia triangle. He offers all the necessary services for a cycling holiday, including electric bike rentals, luggage transport, and accommodation in hotels, farmhouses, and bed and breakfasts. All itineraries are mapped, and a road-book is provided, allowing you to explore the territory freely and discover the natural beauty of the area. If you are passionate about cycle tourism and want to discover the beauty of Emilia Romagna and Veneto, Adriano is the right person for you!"